Allineatori Arc Angel - Il ruolo fondamentale dell'odontoiatra

Crescita a due cifre dei trattamenti con dispositivi biomimetici e trasparenti: ecco quanto emerge dalla ricerca UNIDI-Key Stone presentata durante l'ultima edizione di Expodental di Rimini e naturale conseguenza di quel bisogno di un miglioramento del proprio aspetto estetico e di terapie poco invasive già evidenziato da Roberto Rosso (presidente dell'istituto di ricerche Key Stone) al 9° International Meeting dell'Accademia Il Chirone.

Arc Angel, con i suoi più di 180.000 allineatori realizzati nell'ultimo triennio, è tra gli allineatori trasparenti più prodotti in Italia.

Oltre alla qualità indiscussa della tecnica e dei materiali, comunque, sicuramente una parte importante del suo successo è data dal presupposto di base che vede l'allineatore non come un prodotto cosmetico ma come un dispositivo ortodontico (idea sempre meno condivisa dai grandi marchi di settore internazionale).

Di conseguenza, per ottenere risultati ottimali, Arc Angel ha messo al centro di tutta l'attività l'odontoiatra e la sinergia attiva con i suoi Centri Specializzati, rendendo la comunicazione tra clinico e tecnico veloce, diretta e in grado di condividere in tempo reale ogni singolo step, tutto il materiale diagnostico ed eventuali modifiche alla pianificazione del caso.

Per questo, oltre alla presenza capillare di laboratori specializzati su tutto il territorio italiano, Arc Angel ha dato vita a due piattaforme digitali realizzate ad hoc sulle esigenze degli odontoiatri: la piattaforma DextraLink, dedicata allo scambio di informazioni tra tecnico e odontoiatra, e Check Align per avere la visualizzazione del caso in 3D.

Anche la comunicazione con il paziente è stata particolarmente curata attraverso la creazione di materiale chiaro ed esaustivo, oltre ad un packaging moderno e accattivante.

Vi ricordiamo che sabato 23 febbraio 2019 presso il Polo Odontotecnico Creattiva-Ortotec si terrà l'evento di presentazione Arc Angel con il dott. Domenico Dalessandri.